Associazione Promozione Sociale Benevento


dom 16-01-2022 10:03:49 n.106, di Elide Apice

Olivia Denaro di Viola Ardone

Il commento di Ornella Verusio

Oliva Denaro è un bel libro, si legge con piacere, ma mi chiedo come e perché l'autrice abbia sentito l'esigenza di scrivere una storia già scritta, filmata, portata nelle piazze ed approdata in parlamento dove, sotto la pressione di movimenti femminili e femministi, sono stati finalmente cancellati i vergognosi articoli di legge a favore del matrimonio riparatore e sul delitto d'onore.
Oliva Denaro è una ragazza che non ha coscienza di sé, è la madre che le trasmette la sua cultura popolare e maschilista, ne determina così il pensiero e l'azione.
Durante la sua triste disavventura di femmina stuprata e disonorata acquisisce informazioni e conoscenza alternative, tanto da rifiutare il matrimonio riparatore e denunciare chi l'ha sedotta.
ln quest'azione è sostenuta sempre dal padre, di poche parole , ma che ama profondamente la figlia ed è più avanti dei suoi compaesani per apertura mentale.
Il suo "non lo preferisco" è più determinante di un " no" altisonante. Il tribunale applica la legge, una legge ingiusta, che grida infamia e vergogna anche per il vincitore della causa.
È una macchia sulla coscienza che duole. È lo stupratore a rimanere invecchiato nella colpa.
Oliva scopre vie nuove: studia, diventerà maestra e ritroverà I I amore di chi l'ha mai delusa.




Categ Le recensioni dei Lettori, letto 130 volte