Associazione Promozione Sociale Benevento


gio 25-11-2021 21:36:21 n.97, di Angelo Miraglia

"Per dieci minuti" di Chiara Gamberale

Il commento di Angelo Miraglia

Riflessioni di fine lettura di " Per dieci minuti " di Chiara Gamberale.
Ho seguito le istruzioni che il titolo del libro richiama e ogni giorno ho letto un capitolo immergendomi per dieci minuti in quello che succede all'autrice che, come terapia, utilizza i suoi dieci minuti alla volta per fare qualcosa di insolito, particolare, astruso,profondo, intenso, matto, serissimo smarcante o semplicemente umano.
Così quel " gioco" diventa un modo per uscire da se, vedere altri punti di vista, percepire la vita degli altri in relazione alla propria, guardare le cose da un'altra prospettiva.
A me è venuto in mente il film " Attimo fuggente " con Robin Williams che con la sua ostinata voglia di inculcare nei ragazzi la curiosità nella vita, li fa diventare persone migliori.
Ecco, alla fine del libro l'autrice ci fa comprendere che lei è diventata una persona migliore, ha capito cioè un poco di più se stessa e gli altri, ha capito che in fondo noi tutti viviamo di attimi e che questi attimi , nel bene o nel male condizionano tutta la nostra vita.
Non so se proverò a fare l'esperienza dell'autrice, ma il solo pensiero che si possa fare mi mette allegria.
P. S. : travestirsi da Babbo Natale per dieci minuti e girare per il quartiere cantando Jingle bells mi è sembrata una trovata geniale( nel libro c'era anche la prova documentata).

 

Categ Le recensioni dei Lettori, letto 36 volte